Calcio, l’ex Marotta firma per la Viterbese

Nella giornata di ieri è arrivata l’ufficialità relativa all’ingaggio da parte della Viterbese dell’ex attaccante rossazzurro Alessandro Marotta. 

Marotta ha vestito la maglia rossazzurra nella stagione 2018-19 collezionando 30 presenze in campionato siglando 8 gol, 5 presente ai playoff con 1 gol e infine 2 presenze in Coppa Italia e 1 gol siglato. 

Di seguito il comunicato ufficiale della società laziale: 

La società US Viterbese 1908 comunica di aver raggiunto l’accordo con il Modena per l’acquisizione a titolo definitivo delle prestazioni sportive del calciatore Alessandro Marotta. Il giocatore, punta di notevole esperienza, approda al Rocchi con sulle spalle 441 presenze complessive e 139 reti tra Serie B, Serie C, Coppa Italia e Supercoppa C. Nel suo palmarès, l’attaccante trentaseienne vanta ben quattro campionati di Serie C, conquistati con le maglie di Spezia, Benevento, Vicenza e Modena, oltre ad una Supercoppa di categoria, vinta nel 2012. La società dà il benvenuto ad Alessandro, augurandogli una stagione ricca di soddisfazioni con la maglia gialloblù“.

(Foto: La Sicilia)

Catania, ultimi botti di mercato: difensore centrale over e punta under?

Secondo quanto riporta stamani “La Sicilia”, il Catania potrebbe regalare ai tifosi due acquisti prima della fine del calciomercato estivo.

Il quotidiano etneo non si sbilancia sui nomi ma è chiaro sulle necessità del tecnico Giovanni Ferraro oltreché che sulle disposizioni della Lega: un altro under, da collocare nel reparto avanzato, e un over per la retroguardia (Ciro De Franco del Picerno resta sempre l’obiettivo primario e si spera di risolvere la trattativa al fotofinish).

Nelle ultime ore, si parla di un avvicinamento da parte del d.s. Laneri al difensore centrale del Palermo, Michele Somma (27), in rotta con la società. Il giocatore ha un contratto con il club rosanero fino al 30 giugno 2023 ma i rossazzurri lo preleverebbero nel casi in cui lo rescindesse anticipatamente.

(fonte: catania ssd)

Sottil vs Italiano: Udinese-Fiorentina come Catania-Trapani del 2018

Nel 2018, in Serie C – Girone C, Andrea Sottil e Vincenzo Italiano si sono incontrati, da avversari. L’uno sedeva sulla panchina del Catania, l’altro su quella del Trapani. Oggi si sfideranno in Serie A allo stadio “Friuli” di Udine in occasione di Udinese-Fiorentina (ore 18:30).

Sottil ebbe la meglio su Italiano in Catania-Trapani nel 2018 (3-1, doppietta di Ciccio Lodi, Marotta e Golfo per i granata) schierando i rossazzurri con il 4-3-2-1 mentre, oggi, schiererà il 3-5-2 per non snaturare i friulani mentre Italiano, esattamente come ai tempi di Trapani, rimarrà fedele al suo 4-3-3.

C’è un po’ di Sicilia, quindi, anche in Serie A, dove mancano le big isolane, Catania, Palermo e Messina e, per il momento, ci si deve accontentare di queste gocce di memoria, di protagonisti del recente passato in categorie inferiori che, ne siamo certi, non dimenticheranno mai la loro preziosa gavetta.

(foto: m.lanuovariviera.it)

“Massimino” – Ok per la capienza massima. La prima fuori casa. E la 2a?

Stamattina “La Gazzetta dello Sport” si interroga sui prossimi passi di Comune di Catania e società in vista dell’imminente lancio della campagna abbonamenti. Tutto ruota attorno alle decisioni della Commissione di Vigilanza:

“A quanto pare la società ha chiesto di giocare fuori casa il primo match, quello del 18 settembre, per far sì che ogni possibile imprevisto venga superato, ma il percorso che porta alla piena agibilità dello stadio (20.800 posti) sembra ormai praticamente risolto. Manca solo l’ufficialità della Commissione di Vigilanza.

Ma sulle date ecco un altro particolare da esaminare al più presto e risolvere: se il Catania dovesse giocare il 25 la prima, in che modo sarà garantito il servizio d’ordine, visto che quella domenica coinciderà con le votazioni per le politiche e per le elezioni regionali?

Due le soluzioni: anticipare o posticipare il match o far disputare fuori casa il confronto, visto che sarebbe difficile controllare un afflusso di 15 mila (e forse anche di più) tifosi entusiasti per la rinascita del calcio rossazzurro. Dopo il doloroso fallimento del 9 aprile, evidentemente i sostenitori rossazzurri – ma tutta la città, a dire il vero – attendono l’inizio della nuova era con emozione visibilmente descritta sui social”. 

(foto:calciocatania.it)

Campagna abbonamenti entro fine settimana: Grella vuole battere Palermo

Durante l’intervista rilasciata a “Telecolor”, il vicepresidente e amministratore delegato del Catania, Vincenzo Grella,. ha dichiarato che spera di centrare il record assoluto di abbonamenti sottoscritti in Serie D, detenuto proprio dal Palermo, che bruciò al fotofinish quello del Parma.

Il Palermo sottoscrisse 10.446 tessere nella stagione 2019/20 mentre, in precedenza, Il record apparteneva  al Parma con 10.089 nella stagione 2015/16.

Grella ha dichiarato che prima di questo fine settimana, il Catania SSD presenterà la campagna abbonamenti.

(foto: lagazzettadiparma.it)

Buon compleanno Stefania Sberna! Rossazzurrandoci a suon di “gooool”

Buon compleanno Stefania! Riecheggia la tua voce celestiale, tornata al suo luogo d’origine, e l’immagine gioiosa del tuo indelebile sorriso di fronte a una torta in cui persino la fiamma delle candeline sembra ondeggiare seguendo il ritmo esuberante, squillante e perentorio che arriva dritto al cuore di ogni tifoso che deve una percentuale del suo amore a te, che ci hai plasmati “rossazzurrandoci” a suon di “goooool” e scandendo i nomi dei beniamini di turno come se stessi leggendo la formazione dell’Italia vincitrice di un Mondiale o come se in squadra avessimo Messi e Cristiano Ronaldo.

Anche i calciatori che hanno avuto l’onore di essere nominati ti ringraziano per aver dato in campo il 110% dopo essersi gasati in occasione dell’appello pre-partita, quello che se ti interrogano non hai paura perché il professore è un pallone che rotola e gli alunni alzano la mano, uno dopo l’altro, cercando di primeggiare in una materia che padroneggiano.

Di cieli rossazzurri ne abbiamo visti tanti. Ma solo quel rettangolo di cielo sopra lo stadio “Massimino” vanta un’aura di magia che suona di pioggia e di vento, di sole e di foschia: tutte le volte che la formazione del Catania saliva nell’arena c’eri tu e c’eravamo noi tifosi, ora che domini anche le intemperie, la tua voce filtra tra le nuvole, viaggia su un raggio di sole, la porta il vento fino a far vibrare le corde vocali di Federica e Giulia, fino a tornare a casa”. 

Buon compleanno The Voice!

fonte foto (zetanews)

Grella: “Sappiamo dove vogliamo arrivare. Pelligra ci sarà alla prima”

Intervenuto ai microfoni di Telecolor, il vice presidente e amministratore delegato del Catania Vincenzo Grella ha fatto il punto della situazione in casa rossazzurra. Di seguito uno stralcio di intervista: 

Una parte del progetto del Presidente riguarda la visibilità internazionale da dare a Catania non solo calcisticamente, ma anche come città. Il mio ruolo è quello di costruire una società di calcio sana, efficiente, con valori, creando un a bella cultura sportiva al suo interno e sviluppando dei progetti ogni anno. Per il Presidente è molto importante dare grande visiblità alla città di Catania. Noi sappiamo dove vogliamo arrivare, ci sono vari passaggi da seguire e cerchiamo di fare le cose con logica, trasmettendo dei messaggi fattibili e concreti. 

Pelligra ha avuto grandi impegni in giro per il mondo, però lo sento un paio di volte al giorno. Lui è molto aggiornato su tutto. La sua presenza è importante perché è un uomo che dà la carica a tutti, un uomo super positivo. Lo aspettiamo a braccia aperte. Ci sarà per la prima gara di campionato“.

(Foto: Catania SSD)

Associazione Catania Rossazzurra: “Sosterremo le spese per l’acquisto di un nuovo defibrillatore”

Attraverso un comunicato ufficiale, l’Associazione Catania Rossazzurra ha espresso il proprio disappunto per il gesto vile compiuto nella giornata di ieri per quel che riguarda il furto del defibrillatore di Piazza Spedini. 

Catania Rossazzurra esprime rammarico e disappunto per il furto del defibrillatore collocato in una teca termoriscaldata all’esterno dello stadio “Angelo Massimino” e dedicato alla giornalista e speaker della formazione rossazzurra, Stefania Sberna, dono alla città che il marito e le figlie hanno fatto, grazie a una raccolta fondi in sua memoria.

Catania Rossazzurra intende offrire sostegno e supporto alla famiglia di Stefania, sostenendo le spese per l’acquisto di un un nuovo dispositivo Defibrillatore da collocare, ove possibile e con il consenso delle autorità competenti, all’interno di della teca posta in piazza Spedini o in altro luogo dove possa risultare utile.

Il barbaro gesto compiuto da ignoti è l’ennesimo e preoccupante segnale del degrado che sta investendo Catania cui intendiamo contrapporre un impegno sociale attivo e concreto e occasioni di sana aggregazione culturale e sportiva. Amare i colori rossazzurri significa in primo luogo rispettare e far rispettare Catania“.

Marchese (Acireale): “Il Catania è sicuramente la favorita”

Intervenuto ai microfoni di Antenna Sicilia e Telecolor, l’ex terzino sinistro rossazzurro Giovanni Marchese da poco divenuto allenatore dell’Acireale, ha parlato della sua nuova esperienza in granata:

Non potevo trovare di meglio, sono contento della squadra e della società. Ringrazio il direttore che mi ha scelto e con cui siamo in piena sintonia. Dove arriveremo non lo so, speriamo di essere tra le prime squadre di questo campionato sperando di essere una sorpresa. Il Catania è sicuramente la favorita, sta comprando tanti giocatori di qualità, ha preso tanti ex compagni di squadra che hanno militato in campionati importanti. Poi vedrei il Trapani, il Lamezia, la Vibonese, tutte squadre davvero blasonate. Quando affronterò il Catania sarà un’emozione grandissima, ma manterremo la concentrazione come in tutte le altre partite“.

(Foto: Calcio News 24)

Morte Totò Rambo, storico capo ultrà del Palermo: Catania vicina ai rosanero

Si è spento poco dopo il fischio finale di Palermo-Ascoli Totò Rambo, alias Salvatore Nocilla, storico campo ultrà rosanero del gruppo Warriors, Curva Nord rosanero. I messaggi di cordoglio sono pervenuti dalle tifoserie di tutta Italia e Catania non è stata da meno.

Di fronte a un lutto improvviso, i tifosi rossazzurri hanno scelto di manifestare in massa il loro cordoglio per la scomparsa prematura del 57enne, causata da una setticemia.

(fonte foto: atvreport.it)